CES 2006: Keynote di Bill Gates

L’atteso discorso del Chief Software Architect di Microsoft è stato come sempre interessante, ma incentrato su Windows Vista e sull’entertainment digitale: il Tablet PC è passato in sordina.

Le stravaganti luci dell’Hilton di Las Vegas hanno ancora una volta ospitato le “tende” del Consumer Electronics Show, la fiera di tecnologie commerciali più importante del mondo.

Il primo ad aprire le danze è stato Bill Gates con il suo lungo keynote. Nella parte iniziale del suo discorso, il Chief Software Architect ha presentato alla platea uno scenario pseudo quotidiano “Lavoro-Casa”, illustrando le possibile interazioni tra i due ambienti mediante l’uso delle tecnologie Microsoft.

In questa Demo, a farla da padroni sono stati Media Center, Smartphones e tablet PC, tutti gadget che il buon Bill ha utilizzato in perfetta sinergia: come passare da dispositivo a dispositivo, mantenendo i documenti e i settings sempre sincronizzati.

Stavolta ha funzionato tutto (niente blue screen of death), anche se il monitor/pannello gigante su cui Gates ha lavorato e su cui ha spostato le icone con la mano a mo’ di touch screen, sapeva un po’ troppo di astronave Enterprise e molto poco di vita reale quotidiana, business o consumer che sia.

Subito dopo si è passati alla presentazione della novità dell’anno: Windows Vista. Il product Manager americano ha quindi illustrato le nuove features dell’ultimo OS di casa Microsoft: grafica innovativa, alto contenuto di previews disponibili in ogni ambito, maggiore sicurezza, meno crash di sistema, tool di ricerca più accurati…

Finalmente, a metà discorso, il Chief Software Architect ha cominciato a parlare anche di tablet PC in ambiente Vista.

Dalle poche parole spese su questo dispositivo, si evince quanto Bill Gates continui ad essere molto attaccato a questo tipo di tecnologia, e continui ad essere un grande sostenitore dell’approccio carta e penna nel mobile computing.

Il discorso pero’ è durato poco, troppo poco.

Ci aspettavamo che venissero presentate le nuove funzionalità dell’inchiostro digitale in Windows Vista, e che al tablet venisse dato, all’interno del keynote, uno spazio maggiore. Da questo punto di vista le novità ci sono ed è un peccato che non siano state minimamente illustrate.

Il primo giorno al CES 2006 il tablet ha ricoperto un ruolo da comparsa. Ma forse la ragione è che ormai i Tablet PC non sono più novità ma realtà.

Articolo di Tablet PC Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.