DELL Venue 8 Pro 5000, recensione completa

DIMENSIONI E PESO

Essendo un dispositivo da otto pollici, il Dell Venue 8 Pro risulta essere il più piccolo Tablet PC Dell di sempre – ma siamo ancora davanti ad un dispositivo che non ricade in quelle che erano le specifiche Microsoft per gli Ultra-Mobile PC (UMPC), che dovevano avere uno schermo da 7 pollici o meno.

 

Estremamente piccolo, sottile, leggero e compatto il Dell Venue 8 Pro è veramente ultraportatile ma riesce comunque a garantire uno spazio di lavoro più che sufficiente per la maggior parte delle esigenze. Siamo davanti ad un dispositivo compatto ma non estremamente portatile: lo schermo da otto pollici costringe il dispositivo ad una dimensione non proprio ottimale per chi vuole riporlo in tasca (il Dell Venue 8 Pro entra nella tasca di un cappotto facilmente ma non confortevolmente) e per il trasporto sarà comunque sempre necessario almeno un piccolo borsello – a meno di non volerlo tenere sempre in mano, ovviamente.
Lo spessore ridotto – nove millimetri – ed il peso ridottissimo permettono di vivere il Tablet PC come quello che dovrebbe essere: una tavoletta da tenere in mano.

Dell Venue 8 Pro (8,0″) e HP Omni 10 (10,1″)

La cosa strana è che pur essendo davanti ad un PC completo con uno schermo da otto pollici non si ha la sensazione di usare qualcosa di troppo piccolo, anzi. Le dimensioni sono perfette per la produttività reale e anzi in alcuni momenti si sacrificherebbe molto volentieri un pollice dello schermo per ottenere una mobilità maggiore e per poter inserire il Venue direttamente in tasca.

VOTO PARZIALE: 9/10. Un PC completo in appena 395 grammi – fino a due anni fa sembrava quasi fantascienza. Ma non siamo davanti ad un dispositivo ultraportatile che sacrifica la produttività alla mobilità, in alcune occasioni sembra quasi che ci sia un pollice di troppo.

PRESTAZIONI

Il Dell Venue 8 Pro sfrutta i nuovi processori Intel Atom con architettura quad-core Bay Trail – si tratta di processori profondamente diversi dai vecchi Atom che si sono messi in mostra – spesso con poca gloria – negli anni passati.

Dal punto di vista prestazionale il processore Intel Atom Z3740D presente sul Dell Venue 8 Pro stupisce, dimostrandosi ben più prestante dei processori Intel Celeron e Intel Pentium basati su architettura Intel Ivy Bridge (Core di terza generzione) – ma ovviamente ancora lontano di processori Core i3.

Le prestazioni sono molto più che ottimali e la macchina non si trova mai in difficoltà con contenuti web o multimediali anche in alta risoluzione. Il multitasking è sempre perfetto e mai rallentato e di fatto il Dell Venue 8 Pro si comporta dal punto di vista dell’esperienza utente come una macchina dotata di processore Intel Core – e del resto dei processori Ivy Bridge riprende la scheda grafica. A meno di non voler videogiocare con impostazioni estreme (cosa comunque non resa facile dallo schermo 1280×800) il Dell Venue 8 Pro è capace di tutto, sia esso 2D o 3D.

Al processore Intel Atom Z3740D sono affiancati 2 GB di memoria RAM – il massimo supportato dalla piattaforma – e un disco eMMC da 32 GB che, dal punto di vista prestazione, si dimostra relativamente soddisfacente, senza discostarsi in alcun modo dai dischi eMMC presenti su altri dispositivi.

Come ogni altro disco di dimensioni simili, anche il disco da 32 GB del Dell Venue 8 Pro risulta inadeguato per un normale utilizzo, diventando rapidamente pieno in quanto nei 32 GB è integrato anche il disco di ripristino e Windows 8.1 con Office 2013 Home & Student; l’acquisto di microSD per espandere lo spazio dei dati risulterà quindi qualcosa di essenziale fin dalla prima settimana di utilizzo. Purtroppo non prevista da Dell la possibilità di usare dischi da 128 GB, nemmeno sulle versioni destinate ad un pubblico professionale.

VOTO PARZIALE: 7/10. Il Dell Venue 8 Pro riesce senza problemi a fornire all’utente la potenza necessaria per qualsiasi compito lavorativo. Solo il disco risulta essere inadatto, per via delle dimensioni ridotte: 32 GB sono decisamente pochi per un uso reale.

31 comments / Add your comment below

  1. Ottima recensione, complimenti.
    Sarei veramente interessato all’acquisto per mia figlia (studente).
    Non capisco però se sarebbe possibile collegarlo a monitor+tastiera+mouse+alimentatore, mi aiutate a capire se si può fare ed eventualmente in che modo?
    Grazie mille.

    1. Forse si, ma è macchinoso. Per un uso sia desktop che tablet ti consiglio il fratello maggiore, il Dell Venue 11 Pro. Per farlo diventare desktop basta acquistare anche la apposita docking station

      1. E lo sò, ma i costi sono poi abbastanza differenti, senza contare le dimensioni del tablet, mi volevo orientare su di un 8″

    2. Come dice Danilo è un po’ macchinoso. Di fatto il Venue 8 Pro non è pensato per essere collegato a periferiche e schermi esterni, ma nel caso penso che la soluzione più semplice sia quella di usare mouse e tastiere Bluetooth e uno schermo con collegamento WiFi Miracast o WiDi, lasciando così la porta USB libera per l’alimentazione.

      1. Quindi sia tastiera che mouse bluetooth funzionano contemporaneamente? Alcuni commessi di catene di informatica me ne hanno sconsigliato l’acquisto perchè non ne garantivano la compatibilità.
        Per quanto riguarda il monitor WiDi al momento trovo solo soluzioni molto costose, quindi preferirei la “classica” soluzione via cavo.
        Vabbè, mi sà che anche a questo giro mi tocca rimandare il tutto… peccato.

        1. Sì, a livello tecnico ad un PC si potrebbero connettere contemporaneamente fino a sette dispositivi Bluetooth contemporaneamente, ma a livello pratico è quasi impossibile averne più di di quattro. Se poi ti limiti a due – mouse e tastiera – dovrebbero funzionare perfettamente anche se usati in modo intenso e quindi occupando più banda del normale (anche se poi di fatto mouse e tastiera trasmettono abbastanza poco).

  2. Ciao,
    scusa la domanda veramente da ignorante. Ma sarebbe possibile utilizzare un pennino wacom con il venue? Oppure non lo riconoscerebbe?Grazie mille
    Buona Pasqua

    1. No, la tecnologia è diversa. I Dell Venue 8 Pro usano tecnologia Synaptics con penne a batteria che inviano un segnale ad un pannello solo ricettivo posto sopra lo schermo, che funziona anche come pannello capacitivo. La tecnologia Wacom prevede invece più pannelli, quello per la penna in particolare è di fatto una griglia che crea un campo elettromagnetico capace di fornire energia a particolari penne – che quindi sono prive di batteria in quanto alimentate dal pannello montato sul Tablet PC. Le penne, caricate dal campo elettromagnetico, inviano indietro un segnale al pannello.
      Una penna Wacom non funziona sul Dell Venue 8 Pro in quanto – oltre ad operare su altre frequenze – non ha nulla che la alimenti.

  3. Per quanto riguarda la penna Dell ha inviato a casa dei clienti che hanno acquistato in passato quella difettosa, non la prima ma già la seconda, rev A001 la seconda versione, rev A002, decisamente funzionante, senza alcun costo aggiuntivo. Il problema a volte rimane il tablet: rimane indietro rispetto agli imput dati e bisogna metterlo in sleep mode per riattivarlo subito dopo 🙂

    1. Spero che il problema del tablet cui ti riferisci. Venga risolto con un aggiornamento driver. Esiste qualche video di utilizzo della rev A002?

  4. Tablet acquistato da pochi giorni. Spero di poter condividere presto le mie impressioni d’uso. Grazie per l’ottima recensione del prodotto (che mi ha dato anche la spinta finale all’acquisto!!!).

  5. è possibile creare un’immagine del disco con win 8.1 da avere nel caso ci siano problemi con il futuro aggiornamento a windows 10?

    1. Non ci dovrebbero essere problemi; sarà comunque possibile installare da zero Windows 8.1 utilizzando le immagini ISO fornite dalla stessa Microsoft e i driver forniti da Dell attraverso il sito di supporto.

  6. Ho un DELL VENUE 8 pro e da poco ho acquistato un mini proiettore DELL M115HD. I due sarebbero collegabili tramite Dongle wi-fi della stessa DELL ma il mio dubbio è se possa collegare il tablet al proiettore tramite cavo micro USB-HDMI MHL, dato che l’unica porta del tablet è proprio la micro USB. Mi chiedevo cioè se questa porta servisse solo per l’alimentazione del dispositivo o se, con il cavo apposito, potesse trasmettere anche il segnale video.
    Grazie per l’aiuto.

    1. La porta microUSB del Dell Venue 8 Pro è una normalissima porta USB 2.0 – una volta che si aggancia un adattatore, si può agganciarci qualsiasi periferica o chiavetta

      1. …difatti ho giá sperimentato quello che dici perchè ho un adattatore OTG che collegato alla micro USB mi consente di leggere da usb pen. Quello che mi chiedo è se dalla micro USB, con apposito adattatore MHL da micro USB a HDMI, si possa trasmettere anche il segnale video. Cioè se collegato al videoproiettore con tale adattatore il tutto funzioni.

        1. Una volta che usi un adattatore, non c’è alcuna differenza tra la microUSB del Venue 8 Pro ed una normalissima USB 2.0 di un qualsiasi PC; se l’adattatore non richiede USB 3.0, non c’è motivo per cui non debba funzionare.

  7. ciao ti posso chiedere se anche a te scalda parecchio dopo un po’ di tempo passato a navigare? Ho aggiornato il bios alla versione 10 (avevo letto che mesi fa erano stati risolti i problemi di surriscaldamento), ma scalda sempre parecchio. Inoltre noto tempi un po’ lunghi a caricare le pagine web…in confronto il Note 3 che possiedo le carica quasi istantaneamente. Niente da dire invece sulla fluidità generale che è davvero ottima!

    1. Ciao, sì, anche a me scalda molto il dispositivo, soprattutto nella parte posteriore. In più dall’aggiornamento del BIOS nessun sistema di puntamento e tocco (stylus pen inclusa) viene più riconosciuto!!!. I tempi di carica delle pagine web penso dipendano dalla qualità della connessione. Comunque, al di la di tutto, l’assistenza DELL non è poi di così gran livello come si possa pensare: tempi lunghi di attesa ma soprattutto scarsa comunicazione sulla natura delle riparazioni!.

      1. sta storia della stylus non più riconosciuta non mi piace affatto…che versione del bios hai? Avevo letto che dalla versione 5 i problemi di surriscaldamento erano risolti..ora siamo addirittura alla versione 10! Quindi globalmente ti ritieni soddisfatto? Io pensavo meglio, ma forse devo ancora abituarmi..l’ho preso solo ieri..vengo da un Nexus 7 3G e questo è avanti come fluidità e qualità generale, ma non mi convince sta storia del calore eccessivo e la lentezza a caricare i siti web

        1. …se vuoi la più sincera verità ti posso dire che non sono pienamente soddisfatto del dispositivo. Il tablet in sè è buono (fluidità generale, costruzione ecc.) ma il digitalizzatore è stata una pessima sorpresa: continui problemi ed ora addirittura non più funzionante. Il Modulo 3G poi mi ha dato problemi fin dall’inizio a causa del costante conflitto col modulo wireless del tablet. Non so che dire!!!

          1. per quanto riguarda il 3g ancora non l’ho provato e la penna dovrei provarne una prima di comprarla…

  8. ho provato il 3G e non ho problemi mentre per la penna non saprei non avendola..dopo qualche giorno di utilizzo non mi convince solo l’eccessivo calore posteriormente. Posso capire usando programmi, ma navigando sul web non dovrebbe scaldare così tanto..boh! Per la velocità di caricamento delle pagine web non sono sicuro sia solo colpa della linea telefonica perchè a parità di siti aperti il Note 3 è fulmineo..comunque non è un problema (mi sono abbonato alla fibra ottica e quindi credo migliorerà quando avrò il nuovo modem). Ah il Miracast non è molto affidabile per ora perchè si collega 1 volta su 3..((da smartphone windows phone e android invece nessun problema (???)) Spero che con windows 10 migliori tutto ulteriormente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.