HP Pro x2 410 G1 disponibile in Italia, da 600 euro con i3 e SSD

HP lancia ufficialmente in Italia il Tablet PC ibrido HP Pro x2 410 G1, versione professionale dell’HP Pavilion 11 x2. Dotato di tastiera agganciabile, processore Core i3 od i5 e supporto alla HP Executive Tablet Pen G2, è offerto in varie configurazioni a partire da 600 euro IVA inclusa.

HP porta in Italia il Tablet PC ibrido HP Pro x2 410 G1, versione professionale dell’HP Pavilion 11 x2. Basato su uno schermo da 11,6 pollici con risoluzione 1366×768 pixel dotato di digitalizzatore attivo Atmel di seconda generazione passivo capacitivo, l’HP Pro x2 410 G1 offre all’utente un Tablet PC ibrido economico e versatile.

Disponibile con processore Core i3-4012Y (1,5 GHz) o Core i5-4202Y (1,6 GHz), l’HP Pro x2 410 G1 offre 4 GB di RAM LPDDR3 a 1600 MHz e viene venduto con dischi SSD ad alte prestazioni da 128 o 256 GB. Come in tutti i dispositivi della serie x2 la connettività cablata risulta essere particolarmente ridotta, in quanto tutte le porte – ad eccezione di un lettore microSD – sono integrate nella tastiera agganciabile; il Tablet PC vero e proprio è infatti pensato per essere usato senza fili, con connettività 802.11b/g/n e Bluetooth 4.0; rispetto ad altri modelli HP di derivazione consumer è però assente la connettività WWAN.

Le specifiche complete evidenziano:

– Processori Intel Core i3/i5 (Haswell, serie Y)
– 4 GB di memoria SDRAM DDR3L a 1600 MHz
– Scheda video Intel HD4200
– Disco SSD da 128 o 256 GB
– Schermo IPS da 11,6 pollici, retroilluminato a LED, 1366×768
– Connettività sulla tastiera: 2x USB; HDMI; audio combo; SD con UHS
– Connettività sul tablet: microSD, WiFi b/g/n; Bluetooth 4.0
Doppia batteria: 28 WHr sul tablet e 21 WHr nella tastiera
– TPM 1.2
– Peso: 816 grammi senza tastiera
– Dimensioni senza tastiera: 30,3 x 19,3 x 1,16 cm
– Dimensioni con tastiera: 30,3 x 20,8 x 2,23 cm
– Sistema operativo Windows 8.1 Pro 64bit

L’HP Pro x2 410 G1 è disponibile in varie configurazioni con un prezzo di partenza al dettaglio di circa 600 euro IVA inclusa (vedi le offerte su Amazon Italia).

VEDI ANCHE | HP Pro x2 410, galleria fotografica
VEDI ANCHE | Tutti gli articoli sull’HP Pro x2 410

Articolo di Tablet PC Italia

6 comments / Add your comment below

  1. Il prodotto è tanto interessante, quanto le reviews sul laptop sono scarne. Il prodotto incuriosisce parecchio per varie ragioni:
    1) Il prezzo su strada sembra buono e curiosamente proprio in Italia, persino rispetto agli USA dove le quotazioni in dollari sono tradizionalmente le migliori. Perché questo trattamento privilegiato per l’Italia (cosa che di cui peraltro ringrazio)?
    2) Se davvero gestisce la Atmel pen di 2° generazione sarebbe dotato di un grande valore aggiunto, che lo renderebbe un affarone, ma sull’argomento info non se ne trovano. Perché? Stupisce che persino nei forum da smanettoni come tablet pc review non ci sia nulla. Il prodotto sembra quasi non esistere sul mercato americano, però Amazon usa lo vende. Scarne sono pure i dettagli tecnici sul digitalizzatore del display usato nei vari siti nazionali HP, dove i pdf si limitano a poche pagine. Perché questa carenza di informazioni? E’ forse un problema di diritti per l’Atmel per questo notebook, quando il digitalizzatore era ormai già installato e quindi standard per tutti? E’ un problema di Hp marketing, ma francamente mi sembra improbabile, visto quanto sono già capaci di sponsorizzare il Pro X2 612 con Wacom, pur uscendo fra 3 mesi.
    3) A parte l’eccellente lavoro del gestore di questo sito solo UMPC Portal in tempi recenti si dedica al prodotto e tra l’altro nemmeno direttamente, ma per conto dell’ottimo notebookcheck, nel quale però ancora non appare il lavoro commissionato. Inoltre UMPC non fa accenno ad un opzione Atmel, pur evidenziando talune ottime proprietà del 410, come il fatto che sia praticamente un fanless col suo i5 Haswell e che abbia una gran bella autonomia (entrambe caratteristiche che adoro). Insomma cosa succede? Se veramente gestisce un input con penna perché non dirlo e se anche così non fosse perché tanta disattenzione da parte degli operatori del settore?

  2. Se il 410 G1 gestisse anche la Atmel sarebbe economicamente un affarone. Dopo avere inutilmente cercato nei forum, nonché con domande dirette ad Hp ed ai venditori Amazon e volendo risolvere il dubbio, sono risalito alla “fonte”, contattando via mail direttamente a San Jose il responsabile marketing della Atmel. La risposta è “No, that unit does not support stylus at all.”…, perché la MaXStylus è supportata solo dall’ ElitePad 1000 G2 e dall’ EliteBook Revolve 810 G2.
    Quindi al momento inutile illudersi.
    Naturalmente sono gradite le smentite, purché supportate da fatti.

    1. Ho ricontattato la persona che avevo incontrato al WIPTTE ed effettivamente manca il supporto alla penna: HP USA gli aveva fornito una demo dicendo che supportava la penna ma nei test dopo la conferenza è risultato che la Executive Tablet Pen non funziona.
      Provvedo ad aggiornare gli articoli, perdonate l’imprecisione. Peccato.
      Il pannello Atmel, comunque, è presente anche sul Pro Tablet 610 (http://www.tabletpc.it/it/hp-pro-tablet-610-atmel-italia/): Mirko, lettore del sito, ha ottenuto conferma direttamente da HP USA.

      1. Reputo questo sito un’eccellenza nel panorama italiano per la lungimiranza del tema (il tablet PC), per le analisi rigorose del Custode, per la passione che lo anima e per la sua capacità di portarlo avanti, nonostante le risorse che presumo non siano sempre facili da reperire, data la non appartenenza a qualche blasonata casa giornalistica.
        Per tutte le ragioni sopra quindi l’imprecisione è perdonatissima, ma anzi ringrazio fortemente il Custode per il suo lavoro in generale.
        Anch’io ci speravo ne portarmi a casa con al max 900 € un bel pc con i5 ed un buon inchiostro elettronico. Pazienza. Attenderemo settembre il nuovo Dell 7000 e il nuovo HP 612, entrambi muniti di Wacom. Vedremo soprattutto i prezzi precisi di questi prodotti business oriented, sperando che siano stimolo anche per la Lenovo col suo Thinkpad yoga per livellare i prezzi attorno ai 1000 € e non di più. Il mondo del digital ink richiede 2 cose per sfondare: un po’ più di concorrenza (asus batti un colpo) e che anche gli utenti ci credano di più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.