Yashi TabletBook Mini A1: recensione completa

RUMOROSITÀ E TEMPERATURE

Essendo completamente privo di ventole e parti in movimento grazie all’uso dei processori Atom a basso consumo e dischi eMMC a stato solido, lo Yashi TabletBook Mini A1 risulta essere un campione dal punto di vista della silenziosità.

Decisamente buona è anche la gestione termica: solo dopo un uso intenso si può sentire un leggero aumento della temperatura della scocca posteriore.

VOTO PARZIALE: 9/10. Come ogni Tablet PC con processore Atom di ultima generazione, anche lo Yashi TabletBook Mini A1 riesce ad eccellere in silenziosità e gestione termica.

AUTONOMIA

Sfruttando processori a bassissimo consumo energetico ed uno schermo di diagonale ridotta, lo Yashi TabletBook Mini A1 riesce ad ottenere una autonomia superiore alle sette ore reali in utilizzo multimediale e di navigazione.

Nel momento in cui si utilizza il nuovo Tablet PC come lettore di PDF o di libri usando applicazioni come Amazon Kindle per Windows 8, è possibile senza troppo sforzo sfiorare le nove ore di autonomia.

Come ormai normale, la batteria non è sostituibile dall’utente.

VOTO PARZIALE: 9/10. Lo Yashi TabletBook Mini A1 vanta una autonomia decisamente buona, in linea con altre macchine di pari dimensione e processore.

1 comment / Add your comment below

  1. Questi tablet pc da 8 pollici mi stanno facendo venire voglia di comprarne uno…
    Quello che mi ferma sono essenzialmente due cose:
    – il digitalizzatore: wacom ha il problema dei bordi; 8 pollici sono pochi leviamogli anche un centimetro di bordo… Dell ha il synaptic, va a capire quanto sia valido… Gli altri non hanno nulla, è qui la seconda perplessità è ancora più forte.
    – la pessima tastiera a schermo di w8; sul serio, è praticamente inutilizzabile sul mio eb121. Ti prende mezzo schermo, i tasti sono messi male… Niente a che vedere con la tastiera ipad. Sarebbe interessante se microsoft prevedesse la possibilità di utilizzare tastiere terze o di personalizzare quella propria… Ma sto sognando.
    Mi sa che mi terrò il mio iPad mini ancora per un annetto, sperando che allora uscirà qualcosa di valido veramente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.