Il Dell Inspiron 13 7000 è un vero Tablet PC, confermato il digitalizzatore attivo

Dell Italia conferma la presenza – precedentemente smentita – del digitalizzatore attivo Synaptics ClearPad sull’ultimo dei suoi convertibili, il Dell Inspiron 13 7000 2-in-1 che da pochi giorni è in vendita anche in Italia a partire da 599 euro. Un nuovo mondo di funzionalità e di inchiostro si spalanca.

Svelato parzialmente lo scorso febbraio e presentato ufficialmente al Computex 2014 di Taipei insieme al fratello minore Dell Inspiron 11 3000 (modello, quest’ultimo, che non verrà commercializzato in Italia) il Dell Inspiron 13 7000 è un Tablet PC convertibile non professionale versatile e moderatamente leggero che prevede una penna capacitiva alloggiabile internamente alla scocca – ma che supporta anche la Penna Attiva Dell (conosciuta anche con il nome inglese Dell Active Stylus)

La presenza del digitalizzatore attivo era stata precedentemente smentita da Dell; a seguito della commercializzazione nei vari siti Dell il Tablet PC veniva però descritto come capace di supportare la penna. Pochi minuti fa Dell Italia ci ha confermato che la descrizione del prodotto presente sul sito è corretta e che il Dell Inspiron 13 7000 2-in-1 è dotato del digitalizzatore attivo Synaptics ClearPad 7500 arrivato sul mercato lo scorso anno con i Dell Venue 8 Pro, Venue 11 Pro e XPS 11 (modello, quest’ultimo, non commercializzato in Italia) e, nelle fasi iniziali, caratterizzato da qualche problematica che ormai dovrebbe essere risolta (leggi la recensione del Dell Venue 8 Pro e guarda il video della Dell Active Stylus in versione A01).

La presenza del digitalizzatore attivo Synatpics, e il conseguente supporto alla Dell Active Stylus (che si può acquistare nella sua ultima versione REV A02 a soli 22 euro su Amazon) comporta un impressionante aumento delle funzionalità del Dell Inspiron 13 7000 rispetto alle macchine concorrenti, in particolare l’HP Pavilion 13 X360; con la penna attiva l’utente può navigare sul Desktop e nei siti Internet non ottimizzati per il tocco spostando il cursore senza cliccare (hoovering) ma soprattutto può scrivere ed evidenziare appoggiando il polso sullo schermo.

Con la penna attiva, il Dell Inspiron 13 7000 diventa un interessante concorrente del Surface Pro 3 e una macchina particolarmente indicata per il mondo dell’educazione, anche grazie al supporto ai sistemi operativi Linux.
Resta però assolutamente incomprensibile la scelta di Dell di integrare nel Tablet PC uno stilo capacitivo: gli utenti meno attenti potrebbero infatti pensare che la pennina alloggiata nella scocca sia la soluzione migliore per interagire con lo schermo, ottenendo una esperienza di scrittura e navigazione mediocre e assolutamente non al livello di quella offerta dalla Dell Active Stylus.

Il Dell Inspiron 13 7000 2-in-1 è acquistabile attraverso il sito ufficiale Dell Italia a partire da 599 euro IVA inclusa.

VEDI ANCHE | Dell Inspiron 13 7000 2-in-1, galleria fotografica
VEDI ANCHE | Dell Inspiron 13 7000 2-in-1, tutti gli articoli

Articolo di Tablet PC Italia

12 comments / Add your comment below

  1. Al di la della penna sbagliata anche l’esperienza di scrittura con il digitalizzatore synaptics (malgrado gli aggiornamenti) è di gran lunga inferiore sia a quella dei surface pro e pro 2 (wacom) che a quella del surface 3 (Ntrig di ultima generazione): mi pare che stavolta il surface abbia poco da temere.

    1. L’esperienza può anche esser inferiore…l’importante però è che sia sufficiente…mi spiego…per andare a Roma posso andarci con la Mercedes oppure con la grande Punto…ci arrivo in entrambi i casi e più o meno nello stesso tempo, quindi non è così importante avere una Mercedes.

    1. Domani ricevo il Dell Venue 11 Pro con due tastiere e penna REV A02. Buona parte dei test sarà orientato sull’aspetto penna, proprio per capire lo stato della tecnologia.

      1. Ciao Giacomo, sono sempre stato un sostenitore del Venue 11 Pro e l’unico motivo che mi ha trattenuto dall’acquisto finora è stato il digitalizzatore. Spero vivamente che abbiano risolto tutte le problematiche. Ti arriva la versione Atom o le versioni Core i3/i5 ?? Te lo chiedo perché mi interesserebbe anche un parere sull’autonomia dell’Atom, anche se la possibilità di avere la batteria sostituibile mi tranquillizza molto. Attendo con ansia la tua recensione 🙂

  2. Stufo del duopolio Wacom e N-Trig attendo con grande interesse la recensione della Synaptics pen versione aggiornata.Giusto per capire se per scrivere (non pretendo disegnare come un grafico) prende la sufficienza. Spero vivamente di si (ricordo che tra i fondatori della Synaptics c’è il vicentino Faggin, vanto ed orgoglio italiano in USA). Dopodiché spero che l’inspiron 17 3000 abbia batteria sufficiente per 8 ore reali (e non sulla carta) di lavoro. Se entrambe le condizioni saranno soddisfatte allora sarà un grande convertibile…e lo acquisterò.

  3. Ciao! Se ti è possibile e se rientra nella logica della tua recensione potresti includere anche le tue impressioni rispetto all’utilizzo della penna in Photoshop e Autodesk Sketchbook? Ho molte difficoltà a reperire informazioni dettagliate sul comportamento dei diversi digitalizzatori attivi in relazione ai software di grafica e disegno.

    1. Proverò – premetto che non sono particolarmente bravo nell’uso di quelle applicazioni, anzi; se hai suggerimenti su particolari test sono aperto a indicazioni.

      1. Sarebbe interessante vedere come reagisce il digitalizzatore disegnando lentamente una linea in diagonale rispetto allo schermo. Un altra cosa interessante sarebbe veder disegnare un tratteggio . In photoshop, sempre in relazione al disegno ma questa volta per capire le potenzialità cpu e gpu, sarebbe interessante invece vedere come reagisce con un documento in formato A4 a 300 dpi con 4 o 5 livelli (di prassi si utilizza un livello per il disegno, uno per la colorazione, uno per le ombre etc.).
        Intanto ti ringrazio per la risposta e per la disponibilità. Sono convinto che in molti come me speranto un giorno di poter utilizzare questi dispositivi per la creazione di contenuti grafici.

  4. Ad un anno di distanza, mi chiedo se sul modello 7348 (in particolare sarei interessato al top di gamma che monta i7) sia ancora presente il digitalizzatore, dal momento che tra gli accessori disponibili non c’è più il pennino ‘attivo’.
    Ho provato a chiedere all’assistenza Dell, ma non sono riusciti a far altro che rispondermi che “si, lo schermo è touch”.
    Vi chiedo una mano per aiutarmi a apire: la presenza del digitalizzatore è per me dirimente nella scelta del pc (conoscete valide alternative all’Inspiron oltre al Surface?)
    Grazie.

Rispondi a Carlo Mariconda Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.