Surface Mini mostrato alla stampa, con Windows RT e penna N-Trig

Brad Sams di Neowin.net ha avuto modo di vedere ed usare un Surface Mini, il dispositivo prodotto ma mai presentato che sarebbe dovuto arrivare con il Surface Pro 3. Confermate le specifiche, ancora incerta la commercializzazione.

Brad Sams, redattore del celebre sito Neowin.net, ha avuto modo di vedere ed usare brevemente il Surface Mini, che sarebbe dovuto diventare il primo Surface da otto pollici ma che, a pochi giorni (ore?) dalla presentazione ufficiale, Microsoft ha deciso di lasciare nell’oblio.

Il giornalista americano conferma molte delle voci trapelate nei mesi passati: il Surface Mini è dotato di schermo da 8 pollici, processore Qualcomm Snapdragon, 1 GB di memoria RAM e sistema operativo Windows RT 8.1 con Word, Excel, PowerPoint, OneNote e Outlook. Dotato della stessa penna del Surface Pro 3, il Surface Mini sarebbe stato un piccolo blocco note elettronico ed ultraportatile, sviluppato completamente intorno a OneNote.

Dotato di scocca in lega di magnesio e sostegno integrato come ogni Surface fino ad oggi presentato, il Surface Mini si differenzia dagli altri modelli non solo per le dimensioni ma anche per la presenza di scocche colorate; le custodie, anche esse colorate, si agganciano con un particolare incastro che vede due piccoli perni inserirsi all’interno del tablet e, per ovvie ragioni di dimensioni, non integrano una tastiera.

Particolarmente vasti sono, a detta di Sams, i bordi dello schermo – il Surface Mini non cerca di ridurre al massimo le dimensioni – il che consente di alloggiare un pulsante capacitivo Windows/Start e una videocamera frontale; la loro posizione suggeriscono che il prodotto è pensato per un uso prevalentemente verticale. Le dimensioni compatte impediscono la presenza di porte USB a piene dimensioni ma è comunque presente una microUSB, così come un lettore di schede microSD.

Sfortunatamente una delle condizioni a cui Brad Sams ha dovuto piegarsi per poter vedere e toccare il dispositivo è la non pubblicazione delle fotografie, che quindi è stato solo descritto dal giornalista.

La scelta di rivelare il dispositivo alla stampa, anche se in modo limitato e sorvegliato, fa presagire un cambiamento di rotta relativamente alla commercializzazione del Surface Mini. Se, come è stato più volte indicato, Microsoft ha già prodotto diverse migliaia di unità del Tablet PC, le speranze di vedere in commercio almeno questi esemplari già prodotti sembrano aumentate.

Sulla carta, il Surface Mini sembra avere tutti i punti necessari per essere un successo commerciale: il processore ARM e Windows RT permettono una buona produttività, che comunque su un otto pollici non può essere completa per ovvie ragioni di superficie, garantendo però prestazioni ed autonomie superiori; d’altro canto la simbiosi con OneNote permetterebbe a questo Tablet PC di diventare il blocco note digitale per definizione, rubando la scena ai vari Samsung Galaxy Note.

Articolo di Tablet PC Italia
Fonte | Neowin

3 comments / Add your comment below

      1. Con un prezzo di 200 euro ne avrebbe venduti a valanghe. Questa volta la politica di Microsoft non l’ho capita, a meno che non lo voglia lanciare con processore Bay trail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.