Windows 10, ritorno al Desktop ma con il Tablet Mode

Nella serata di ieri Microsoft ha presentato ufficialmente Windows 10, il successore di Windows 8.1. Al di la della strana numerazione, il nuovo sistema operativo, al momento ancora in fase avanzata di sviluppo, compie un enorme passo indietro sull’interfaccia utente, riportando in primo piano il Desktop – perlomeno sulle macchine con tastiera.

Windows 10 è ufficialmente il prossimo sistema operativo per PC e Tablet PC di Microsoft. Nella serata di ieri la casa di Redmond ha presentato in via ufficiale la versione “Technical Preview” del nuovo sistema, che è disponibile per il download e la prova sulle macchine aziendali e private.

Quello che è visibile fin da subito in Windows 10 è un pesante ritorno all’interfaccia Desktop, che si manifesta non solo nel ritorno del menù Start compatto “in stile Windows 7” ma anche nella possibilità di aprire le applicazioni Metro/Modern in finestra e non solo a schermo intero. L’importanza del Desktop è ribadita anche dal fatto che non è più presente un solo Desktop, ma molteplici: è possibile creare Desktop separati in cui separare icone e progetti, per poi passare dall’uno all’altro con semplicità; grazie alla rinnovata modalità Snap sarà anche possibile avere più Desktop aperti contemporaneamente.

Per i Tablet PC è prevista una funzione dedicata, denominata Tablet Mode, che si attiverà (mediante richiesta di conferma o automaticamente, a seconda delle preferenze dell’utente) sulle macchine dotate di schermo sensibile al tocco nel momento in cui la tastiera viene disconnessa o disabilitata, come nel caso di una conversione. Il Tablet Mode riporta predominante l’interfaccia Metro/Modern, con il Menu Start a tutto schermo e le App del Windows Store aperte a schermo intero.

Maggiori informazioni su Windows 10 Technical Preview sono disponibili sul sito ufficiale http://preview.windows.com che a breve permetterà anche il download dell’ISO del nuovo sistema operativo.

Ancora nessuna indicazione relativamente a eventuali modifiche alla tastiera virtuale e a un eventuale ritorno del TIP (tablet input panel, il “pannello input penna di Tablet PC” presente in Windows XP Tablet PC Edition, Windows Vista e Windows 7 che permetteva un funzionale e pratico inserimento di testo mediante penna anche nell’interfaccia Desktop).

Articolo di Tablet PC Italia
Fonte | Microsoft Windows Blog

1 comment / Add your comment below

  1. Mi piace tantissimo questo tornare indietro andando avanti, nel senso di sfruttare ciò che era buono (il buon vecchio desktop) per portarlo a qualcosa di molto utile. Sembra una pacchia!

Rispondi a Max Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *