Yashi TabletBook Mini A1: recensione completa

PERSONALIZZAZIONE SOFTWARE

L’unità che abbiamo recensito era una unità pre-produzione priva della immagine disco definitiva che verrà inserita nelle macchine consegnate agli utenti Yashi.

Va però sicuramente detto che lo Yashi TabletBook Mini A1 è uno dei primi Tablet PC a vantare il sistema operativo Windows 8.1 with Bing: questa particolare edizione di Windows è, per l’utente, in tutto e per tutto identica a Windows 8.1 ma i produttori possono installarla gratuitamente sulle loro macchine a patto di non pre-installare browser diversi da Internet Explorer e motori di ricerca diversi da Bing; l’utente ha comunque nodo di scegliere liberamente browser e motore di ricerca.

VOTO PARZIALE: Non applicabile. Lo Yashi TabletBook Mini A1 da noi recensito era una unità pre-produzione priva della personalizzazione software finale prevista da Yashi.

ALTRI PICCOLI PARTICOLARI

Nonostante le dimensioni ed il prezzo ridotti, lo Yashi TabletBook Mini A1 risulta essere particolarmente dotato dal punto di vista multimediale, offrendo all’utente due videocamere e audio stereo.

Le videocamere non emozionano in modo particolare, essendo da soli 2 MP, ma riescono a compiere il loro lavoro con dignità. Decisamente buono è anche l’audio, anche se la posizione delle due casse lascia un po’ perplessi, non essendo esse simmetriche rispetto alle forme del tablet.

Va segnalata l’assenza del sensore di luminosità e la presenza, nella confezione, di un adattatore microUSB-USB per l’uso di periferiche e dischi esterni.

Privo di gloria è infine l’alimentatore, costruito in una plastica non particolarmente piacevole al tatto e dotato di una estetica non curata; come già detto si tratta di un alimentatore con aggancio non-microUSB e quindi non utilizzabile per caricare altri dispositivi.

Sicuramente da citare tra i plus è l’ottimo rapporto qualità-prezzo: lo Yashi TabletBook Mini A1 viene offerto a soli 229 euro IVA inclusa con disco da 32 GB e 3G, ma al pacchetto si aggiunge anche un abbonamento annuale a Office 365 Personal: grazie al codice presente nella confezione l’utente può installare sul Tablet PC tutte le applicazioni del pacchetto Microsoft Office (Word, Excel, PowerPoint, OneNote, Outlook, Access, Publisher) nell’ultima versione – ma anche aumentare il proprio spazio OneDrive di ben 1000 GB; il pacchetto include inoltre 60 minuti al mese di chiamate Skype verso i telefoni fissi di tutto il mondo. Come se non bastasse, Office 365 Personal prevede due licenze: una da utilizzare sul Tablet PC e una da utilizzare su un PC o Mac – in pratica acquistando lo Yashi TabletBook Mini A1 l’utente ottiene una licenza Office anche per il proprio PC fisso o portatile.
L’abbonamento è annuale, quindi l’utente dovrà rinnovarlo dopo dodici mesi – ufficialmente il rinnovo costa 69 euro, ma spesso sono disponibili offerte che abbassano il prezzo a meno di 30 euro (vedi su Amazon Italia) rendendo il rinnovo decisamente economico.

VOTO PARZIALE: 9/10. Due videocamere ed audio stereo su una macchina ultraeconomica sono particolari decisamente graditi, e se si aggiunge un abbonamento annuale a Office 365 Personal lo Yashi TabletBook Mini A1 si ritrova dotato di un incredibile rapporto qualità-prezzo.

1 comment / Add your comment below

  1. Questi tablet pc da 8 pollici mi stanno facendo venire voglia di comprarne uno…
    Quello che mi ferma sono essenzialmente due cose:
    – il digitalizzatore: wacom ha il problema dei bordi; 8 pollici sono pochi leviamogli anche un centimetro di bordo… Dell ha il synaptic, va a capire quanto sia valido… Gli altri non hanno nulla, è qui la seconda perplessità è ancora più forte.
    – la pessima tastiera a schermo di w8; sul serio, è praticamente inutilizzabile sul mio eb121. Ti prende mezzo schermo, i tasti sono messi male… Niente a che vedere con la tastiera ipad. Sarebbe interessante se microsoft prevedesse la possibilità di utilizzare tastiere terze o di personalizzare quella propria… Ma sto sognando.
    Mi sa che mi terrò il mio iPad mini ancora per un annetto, sperando che allora uscirà qualcosa di valido veramente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.